Chiamaci

+39 338 866-6174

Orari

Lun - Ven 08:00 - 18:00

Scrivici

info@impresacasonato.it

Partita da vincere

impresaPa

25 Marzo 2019 – Campo sportivo di San Vito al Tagliamento partita di calcio Frecce Tricolori Vs Nazionale Clown , richiesto intervento per riprese con lo Spark …….. Emozioni grandissime !!!!    https://youtu.be/l2qytQSLy9k

Decreto Legislativo 28/2011

impresaPa

Il 1 Gennaio 2018 . dopo diverse proroghe, è entrato in vigore il Decreto Legislativo 28/2011 che recepisce la direttiva 2009/28/CE . L’Importanza di questa normativa è quella di definire chiaramente tutti gli aspetti che riguardano l’installazione e la manutenzione degli impianti a energie rinnovabili, biomassa compresa. Detta così sembrerebbe non riguardarci da vicino, ma se diamo alla parola BIOMASSA il significato PELLET, LEGNA, CIPPATO tutto cambia. Nello specifico, questa normativa Europea (e sottolineo Europea) All’art. 15 comma 1 definisce i criteri per qualificare un installatore, al comma 2 ed all’allegato 4 definisce i criteri che devono rispettare i corsi che obbligatoriamente gli installatori devono seguire . Tutti gli impianti, siano essi di nuova realizzazione e siano essi impianti già esistenti, e porzione di essi devono essere certificati dal costruttore nei singoli elementi e dall’installatore nella loro posa. Se consideriamo l’insieme di generatore di calore ( stufa, caminetto, caldaia) e canna fumaria ( sia essa INOX o refrattario), ecco che abbiamo un impianto di produzione di calore. Riassumendo il tutto risulta chiaro che ogni impianto di produzione di calore che non soddisfi quanto sopra è da ritenersi non a norma.A parte le sanzioni previste dall’art. 44 che prevedono sempre e comunque la rimozione della parte di impianto non a norma nonchè una multa proporzionale alla potenza nominale “abusiva”, dal punto di vista legale bisogna dire che, in caso di sinistro, nessuna compagnia assicuratrice sarà obbligata a dare un indennizzo per i danni causati in quanto qualunque assicurazione copre solo ciò che è legale.Fa parte della responsabilità di ognuno di noi, quindi, mettere in pratica quanto sopra detto. Se qualcuno ritenesse di aver bisogno di un sopralluogo per verificare le lacune del proprio impianto, siamo a disposizione.

Installatori Fonti Energie Rinnovabili o semplicemente FER

impresaPa

Oggi si pensa alle fonti di energia rinnovabile come un mondo lontano dal nostro vivere quotidiano, ma non è così, nel nostro lavoro la stufa ed il caminetto a legna o a pellet e le relative canne fumarie ne fanno parte a pieno titolo in quanto impianti di generazione di calore a biomassa. Per poter installare, certificare e manutenere questi elementi bisogna avere una particolare postilla nel Certificato di iscrizione alla CCIAA ovvero la lettera C relativamente al DM 37/08.

Ma la novità sostanziale del 31/12/2017 ( prorogata dal 31/12/2016), che null’altro è che un adeguamento del Friuli Venezia Giulia alla Normativa Europea Vigente, consiste nel frequentare degli appositi corsi che dannol’unico titolo valido per poter continuare ad esercitare tale attività.

L’utente finale ovvero il cliente avrà la possibilità di verificare l’idoneità dell’installatore semplicemente visionando il certificato di iscrizione alla Camera di Commercio in cui sarà annotata anche la frequenza  a questo corso e quindi l’idoneità a certificare/manutenere impianti a biomassa.

Noi, nell’ottica di poter sempre dare un servizio a 360 gradi, questo corso lo avevamo già frequentato un anno fa quando si parlava già della scadenza di cui sopra, battendo sul tempo diverse realtà del territorio .

Il drone, nuovo ausilio per la nostra attività

impresaPa

Come anticipato da lungo tempo, finalmente ci siamo dotati di drone o tecnicamente di SAPR regolarmente immatricolato all’ Ente Nazionale Aviazione Civile. La scelta non è stata facile, i pro ed i contro erano tanti e solo il tempo ci dirà se siamo andati nella direzione giusta. Abbiamo optato per l’acquisto di un DJI Spark modificato da FTD con una massa al decollo pari a 300 grammi che ci dà una libertà di azione senza eguali ovvero ci permette di poter operare nei centri abitati e anche in presenza di persone . Il SAPR ha caratteristiche di tutto rispetto ovvero: autonomia di volo è di 15 minuti, la risoluzione della fotocamera è di 12 MP e i filmati sono in HD. Abbiamo potuto testare sul campo un aeromobile equivalente in occasione del nubifragio del 10 Agosto e, onestamente, queste caratteristiche hanno fatto la differenza nella visione di insieme dell’entità dei danni e nella conseguente loro valutazione economica nonchè nella velocità di sopralluogo .Un grazie particolare a Alberto Gardonio del negozio “I Droni” di Pordenone per l’assistenza a 360 gradi in ogni step che ci ha portato fin qui, dalla scelta del drone fino alla sua immatricolazione e alla nostra iscrizione all’ENAC come operatori professionali di droni.

Salva

Salva

Salva

Smantellamento linea vita a Pordenone

impresaPa

Oggi, per la prima volta, ci siamo recati su una copertura per fare la verifica della linea vita esistente ma, con nostra sorpresa, non era più idonea. Comunicata la cosa all’Amministratore ci ha dato l’ordine di smantellarla IMMEDIATAMENTE.

 

House Hunter international a Valvasone

VALVASONE ARZENE – La troupe americana di House Hunters International fa tappa in provincia di Pordenone. Più precisamente a Valvasone Arzene, paese nel club dei Borghi più belli d’Italia. Cambiare casa, si sa, non è facile: una missione ancora più difficile se ci si trasferisce da un continente all’altro.

Mirare gli interventi su intonaci ammalorati da umidità

impresaPa

Quando si viene chiamati a verificare la presenza di umidità nei muri, si possono raccontare molte storie, parlare di macchie di umidità, di risalita, parlare di intonaci deumidificanti, di muffe, ma queste sono solo parole. A noi interessano i fatti o , come ci hanno insegnato persone molto più preparate di noi, Le Realtà Oggettive.

Si possono distinguere macchie diumidità da risalita piuttosto che ponti termici o rotture di tubazioni tramite due strumenti: i misuratori di umidità usandoli in concomitanza con la termocamera per vedere l’andamento dell’umidità nei muri.

Abbiamo optato per lo strumento STORCH di cui abbiamo riportato la scheda tecnica che, oltre ad essere molto affidabile ha anche la possibilità della misurazione dell’umidità in profondità con delle apposite sonde.

Solo così si può valutare bene le problematiche e mirare gli interventi in modo di non far sprecare denaro alla clientela !

Per la misurazione precisa dell’umidità nel legno, nell’intonaco e nel muro, conforme alla normativa UNI EN 13183-2. Segnalazione dell’umidità assoluta del materiale, in percentuale di massa, per tutti i tipi di legno e i materiali abituali.

Ci trovate

friuli

Contattateci

Non esitate a contattarci utilizzando le informazioni qui indicate. Vi ringraziamo anticipatamente per il vostro interesse all'Impresa Casonato. Per ulteriori informazioni sui nostri servizi e la nostra esperienza nel settore, si prega di visitare la pagina appropriata sul nostro sito.

  • Via Bando, 10 33098 Valvasone PN
  • (+39) 0434 - 89069

Privacy

Privacy Policy